Stoccaggio merce: come organizzare il magazzino

Alla base della logistica efficiente c’è il corretto stoccaggio delle merci e per stoccaggio si intende la conservazione in deposito dei prodotti di diversa tipologia. Lo scopo dello stoccaggio è infatti quello di immagazzinare correttamente la merce assicurandosi di averne la disponibilità necessaria per portare a termine i processi di produzione o di distribuzione.
Vediamo allora i consigli degli esperti di Enrilongo.

Come si ottimizza lo spazio in magazzino?

Gestire al meglio il magazzino significa minimizzare i costi, dal momento che si tratta di uno spazio integrante dei processi produttivi e di vendita ed ha dunque un valore economico legato alle infrastrutture. Ottimizzare e gestire al meglio le scorte può essere anche una sfida non semplice per le aziende. Quindi le aziende devono, come prima cosa, avere la piena consapevolezza di tutto quello che c’è da stoccare.

Come avviene la gestione moderna del magazzino?

La gestione moderna del magazzino è completata da un software di gestione dello stesso, che fornisce una rappresentazione elettronica dello spazio utilizzato. Per riuscire a tenere sempre sotto controllo la gestione delle scorte occorre sempre tenere traccia di tutte le operazioni per avere sempre dati precisi.

I modelli di gestione tradizionale del magazzino

Magazzino a catasta: come si può capire dal termine stesso, la merce viene accatastata, le singole unità di carico vengono messe le une sopra alle altre, ovviamente serve sempre lasciare agio per il passaggio ed il movimento dei carrelli o dei pallet tramite forche.

Magazzino a scaffalatura: ideale per le merci che hanno la necessità di essere selezionati, l’altezza della scaffalatura deve essere correlata a quella della struttura e la larghezza degli spazi dei corridoi viene definita in base al mezzo di passaggio.

Il metodo drive through: permette di gestire entrambi i lati per il prelievo, adatto a merci non impilabili, prevede l’utilizzo di strutture costituite da mensole su cui poggiano i pallet che permettono ai carrelli utilizzati di entrare nella struttura.

Magazzino a cantilever: ideale per uno stoccaggio sviluppato in altezza, è adatto allo stoccaggio di merci voluminose e dalle forme non standard.

Magazzino compattabile: il magazzino compattabile elimina i corridoi massimizzando l’indice volumetrico e il rendimento superficiale.

Scaffalature per minuterie: scaffali e cassettiere, consentono generalmente ad un addetto di stoccare unità di carico di piccole dimensioni.

Qual’è l’altezza migliori per il magazzino?

Per poter essere sfruttabile al meglio, un magazzino dovrebbe avere un’altezza non maggiore ai 9 metri, questo è anche un riferimento per abbattere quelli che invece possono essere i costi della movimentazione degli articoli anche perchè al contempo devono essere sostenuti sia i costi di riscaldamento che di raffreddamento del magazzino a seconda della merce che esso contiene.

Cosa fare si ha l’esigenza di effettuare frequenti movimentazioni?

Se l’esigenza è questa occorre inserire delle rampe o delle scale di carico e scarico, per semplificare ed agevolare gli spostamenti, soprattutto quando la merce consiste in prodotti di grandi dimensioni e pesanti.

Ricordarsi di etichettare sempre tutto

Questo è un altro consiglio importante, ovvero catalogare ogni merce ma anche apporre le etichette su ogni scatolone, suddividendo poi per categoria, (oggetti fragili, pesanti, infiammabili, ecc.) in modo da poter trovare sempre tutto nel minor tempo possibile.

Come combinare l’università con lo sport: l’alimentazione

universita e alimentazione

Cosa mangiare dopo una giornata intensa di studio?

Gli integratori Post workout sono esattamente quello che pensi, ovvero degli integratori pensati per essere assunti dopo l’allenamento. Sono sviluppati per garantire un recupero veloce e completo. In genere contengono una miscela di diversi integratori, nutrienti, proteine, ecc. per fornire gli effetti ottimali. Ogni integratore varia nella sua composizione unica, ma tutti condividono lo stesso scopo: aiutarti ad un recupero rapido e completo.

A cosa serve l’alimentazione post allenamento

Durante l’esercizio intenso, il tuo corpo e i muscoli sono messi sotto duro sforzo. Dopo l’allenamento, è necessario riposare, recuperare e recuperare. È inoltre necessario ricostituire il vostro corpo con varie sostanze nutritive; in particolare, avete bisogno di adeguate dosi di proteine, aminoacidi, ecc per aiutare a iniziare il recupero. Integratori post workout  forniscono un modo semplice per ottenere la maggior parte se non tutte delle sostanze nutrienti rapidamente.

Con il codice sconto Myprotein puoi acquistare a prezzi economici tutto quello di cui hai bisogno: per aumentare la massa, per avere energia o per la tua salute. Ordina online e dai una spinta in più alla tua attività fisica.

Ecco alcuni dei vantaggi dell’integratore post allenamento:

 

  • Riduce il dolore muscolare
  • Rifornisce delle sostanze nutritive perse
  • Aumenta la crescita muscolare
  • Aiuta a riparare il tessuto muscolare danneggiato
  • È facile da assumere
  • Migliora il recupero

Gli Integratori post workout sono un ottimo modo per aiutare il recupero del corpo dopo l’esercizio. In genere contengono una varietà di ingredienti che lavorano in sinergia per aiutare a riparare i muscoli danneggiati e aumentare la crescita muscolare.

 

Come prendere Post Workout Integratori

integratori post workout, online sconti e offerte

Come suggerisce il nome, dovrebbero essere presi dopo che si finisce l’esercizio fisico. Provate a prendere una dose, non appena tornate a casa, o persino mentre sei ancora in palestra. Oltre a questo, basta seguire le istruzioni sulla confezione del prodotto. In genere questi prodotti si trovano sotto forma di una polvere aromatizzata che si può mescolare in un liquido a scelta.

 

Integratori post workout effetti collaterali

In genere, questi prodotti contengono un mix di diversi ingredienti, il che significa che esistono diversi potenziali effetti collaterali. Mentre la maggior parte della gente non noterà alcun effetto negativo, i possibili effetti collaterali includono nausea/stomaco, gonfiore, ecc.

Possono contenere:

  • una combinazione potente di Estratto di acidi amminici con beta-alanina, tè verde,
  • Combinazione di aminoacidi in forma libera con Creatine avanzate, proteina del siero e molto altro,
  • Combinazione di BCAA con beta-alanina, carnitina, vitamine, acqua di cocco concentrato.

Gli aminoacidi a catena ramificata o BCAA è l’ingrediente principale nei post-workout integratori. Ci sono 3 aminoacidi: a catena ramificata; leucina, isoleucina e valina. Questi tre aminoacidi sono assolutamente essenziali per la costruzione e la preservazione dei muscoli sani.

 

BCAA e la leucina in particolare, aiutano a stimolare la sintesi proteica. Recenti studi hanno inoltre dimostrato che BCAA può anche contribuire ad aumentare la quantità di proteine, che le cellule possono utilizzare in modo efficiente. Per questo motivo, BCAA può aumentare l’efficacia di proteine in polvere, permettendo al corpo di utilizzare proteine in modo più efficace.

 

Considerazioni finali

Perché avete bisogno di prendere un integratore post-allenamento, se già stai prendendo una polvere di proteine? In sostanza, mentre la proteina del siero richiede diverse ore per essere digerita completamente, i BCAA nei post-workout integratori vengono digeriti molto rapidamente, perché sono libere e non necessitano di digestione per entrare nel flusso sanguigno.

Ancora si dovrebbe prendere proteine in polvere, oltre a un buon prodotto post-allenamento, al fine di massimizzare i tuoi risultati.

Altri ingredienti comuni in post-allenamento prodotti includono gli elettroliti, che aiutarti a rimanere idratato, e proteine in polvere, come la proteina di siero di latte isolate. Entrambi questi ingredienti può essere assunto proprio, ma per alcune persone è bello avere tutto in un unico pacchetto facile.

 

Circa 1-2 ore prima dell’allenamento, ti consigliamo di mangiare un pasto equilibrato costituito da abbondanza di proteine e carboidrati, che vi darà il carburante che necessario per un allenamento di successo. Dopo l’esercizio, si consiglia di consumare un pasto equilibrato per contribuire a soddisfare gli standard nutrizionali post-allenamento. Alimentazione post-allenamento è molto importante.

Pop Art: La corrente artistica “popolare”

colori acrilici maimeri pop art

La Pop Art, la tecnica ed i principali esponenti.


Che cos’è la Pop Art

La Pop Art è una corrente artistica nata tra gli anni ’50 e ’60 tra l’America e l’Europa. Per la realizzazione dei dipinti vengono utilizzati colori acrilici, come gli eccellenti e richiestissimi Acrilici Maimeri, che hanno il vantaggio di essere brillanti ed asciugare in maniera estremamente rapida.

Pop Art è l’abbreviazione del termine inglese Popular art. Ma, al contrario di quello che potrebbe sembrare, il termine popular non è in senso negativo.

Il suo significato è proprio letterale: infatti gli artisti che seguono questa corrente rappresentano nelle loro opere, realizzate soprattutto con colori acrilici di qualità come gli Acrilici Maimeri, le espressioni della vita quotidiana – e dunque popolare – delle persone comuni.

Ma questa corrente non si limita a questo: i maggiori esponenti, tra l’altro molto famosi ed apprezzati in tutto il mondo, dipingono “cartelloni pubblicitari”, fumetti, e tra le loro opere figurano non solo quadri ma anche bellissime sculture.

Pop Art: Andy Warhol.

Il nome Andy Warhol ti dice qualcosa?

Probabilmente sì. Warhol fu infatti il maggior esponente della Pop Art, e si occupò di pittura, scultura e cinema. Questo artista poliedrico statunitense, il cui nome reale era Andrew Warhola Jr., nacque nel 1928 e morì nel 1987.

Durante la sua vita realizzò tantissime opere d’arte, tra cui i famosi dipinti in stile appunto Pop Art che rappresentano Marilyn Monroe e Che Guevara.

I suoi dipinti sono caratterizzati da colori vividi, e spesso riproduceva la stessa immagine o lo stesso volto alternando i colori.

pop art acrilici maimeri

Per quanto riguarda la scultura, Andy Warhol realizzò tantissime opere che riprendevano soprattutto i suoi dipinti.

Dal 1963 in poi si interessò al cinema: il pittore e scultore allargò dunque la sua professione a quella di attore, regista cinematografico, direttore della scenografia e produttore.

I primi film che girò vengono spesso definiti come “minimali” perché girati mediante l’utilizzo di una telecamera fissa e con immagini dilatate.

Andy Warhol era anche un amante della musica: durante la sua carriera supportò diversi artisti musicali come i Velvet Underground e Lou Reed.

Una piccola curiosità: Warhol diresse il videoclip musicale “Movie” di Loredana Bertè. I due si erano incontrati a New York e tra loro era nato un ottimo rapporto artistico.

Gli altri esponenti.

La Pop Art non ebbe un unico esponente, ma diversi.

Sei curioso di sapere quali sono i principali esponenti della Pop Art oltre Andy Warhol?

Eccoli di seguito elencati:

  • Roy Lichtenstein: pittore statunitense che lavorò principalmente nell’industria pubblicitaria (come disegnatore) e come docente universitario. I suoi enormi cartelli pubblicitari sono famosi in tutto il mondo.
  • George Seagal: scultore statunitense celebre per le sue sculture in gesso monocromo, che rappresentano scene di vita quotidiana. Nel 1957 vinse l’importantissimo Premio Nadar.
  • Claes Oldenburg: scultore di origine svedese ma naturalizzato statunitense. Realizzò le sue opere concentrandosi quasi esclusivamente sul forte consumismo moderno della società americana, in particolare quello legato al cibo.

Conclusioni.

Adesso che conosci la Pop Art ed i suoi principali esponenti, puoi pensare di visitare una galleria d’arte od un museo in cui vengono esposte le opere di questa corrente artistica!

Sam il Pompiere modello educativo per i figli?

sam il pompiere

sam il pompiereSam il Pompiere è la fortunata serie d’animazione inglese che è stata realizzata con la tecnica dello stop-motion, che utilizza, in alternativa al disegno eseguito a mano, oggetti e personaggi inanimati mossi progressivamente. I bambini adorano Sam il Pompiere perchè rappresenta anche una prospettiva per il futuro lavoro che alcuni di loro faranno da grandi, oppure perchè Sam il Pompiere è forte e coraggioso proprio come il loro papà. Ed è proprio per questi motivi che, culturalmente ed educativamente parlando, può rappresentare un buon modello per i nostri figli. Perciò se vi state chiedendo se far vedere la serie ai vostri piccoli e se Sam il Pompiere può essere un buon modello educativo, la risposta è sì.

Allora sì anche ai giocattoli

I giocattoli di Sam il Pompiere si adattano più ai bambini, ma ci sono anche molte bimbe che adorano giocarci, come resistere infatti all’elmetto di Sam di Pompiere, la fedelissima replica di quello indossato dallo stesso San, facilissimo da indossare, per diventare dei veri e propri pompieri a tutti gli effetti! Dove comprarli? Online li trovi scontatissimi su Robe da Cartoon, lo store numero 1 nel settore.
Irresistibili sono i giochi in scatola di Sam il Pompiere a partire proprio dai Puzzle dai 3 anni in sù che divertono ogni bimbo! Ma quando parliamo di giochi in scatola ci riferiamo anche a Sam il Pompiere raccolta giochi educativi, per imparare divertendosi e all’immancabile gioco dell’oca, che unisce e diverte tutta la famiglia alle feste.

Per i bambini che amano le avventure di Sam il Pompiere, ogni giorno è perfetto per realizzare un salvataggio, ad esempio utilizzando Jet Sku Juno con Radiocomando Sam il Pompiere, un’originalissima moto sull’acqua per essere velocissimi. Attivando il meccanismo, la moto d’acqua inizia a sfrecciare per mezzo delle piccole ruote poste sotto lo scafo del veicolo, e naturalmente, nella confezione, è incluso il personaggio Sam.
E sull’acqua, Sam ci va anche con il veicolo Land and Sea Hydrus con radiocomando, il potente mezzo anfibio radiocomandato, facile da guidare in ogni direzione, ed è dotato anche del tasto “turbo”. Grazie alle 6 grandi ruote cingolate, può essere guidato in acqua, su strada e terra, mentre la pompa posta sul retro spara acqua. Da acquistare anche Sam il Pompiere Barca Titan con radiocomando, altro orginalissimo veicolo di una delle serie animate più famose. La barca di salvataggio si muove in quattro diverse direzioni, è completa di luci funzionanti e di cannone spare acqua. Si mette in acqua e galleggia davvero!
E poi ancora, Sam il Pompiere e l’Elicottero Wallaby, oppure Sam il Pompiere veicolo Jupiter luci suoni con personaggi, il famoso “camion rosso” guidato da Sam, dotato di porte apribili, con cavo della pompa dell’acqua. Il camion è dotato di tutti gli effetti luminosi e sonori e naturalmente, anche in questa confezione, è incluso Sam personaggio con braccia e gambe snodabili.
Tra gli oggetti indispensabili di Sam il Pompiere, i bambini non resistono all’acquisto della manichetta antincendio, utilissima per aiutare l’amico Sam a spegnere tutti gli incendi. Si tratta di una fedele replica di quella vista in tv nella serie. La manichetta antincendio spruzza acqua con getto a lungo raggio, il tappo praticissimo permette di ricaricare in modo veloce il serbatoio, ed è anche un gioco divertente per l’estate, per spruzzare mamma e papà, oppure tutti gli amici! E naturalmente tra i giocattoli di Sam il Pompiere, non può nemmeno mancare Sam il pompiere caserma deluxe con luci e suoni personaggi, la mitica caserma dei pompieri con la stazione di controllo con luci e suoni ed il palo con funzione di scivolamento.