Come costruire un segnalibro

Ci sono tanti modi di costruire un segnalibro, anzitutto però dobbiamo capire l’utilità di questo oggetto che serve a tutti coloro che leggono un libro per piacere, che devono segnare le pagine di documenti di testo, che serve a chi lavora con documenti di vario genere, e serve ai ragazzi che studiano. In tutti questi ambiti, se ci ritroviamo senza segnalibro, siamo davvero in difficoltà, ed allora iniziamo a fare una cosa che assolutamente non si dovrebbe fare, ovvero le classiche “orecchie” alle pagine, oppure segnamo le pagine inserendo matite, penne o fogli volanti. Ma non perdere il segno, è bene provare noi stessi a costruire un segnalibro.

 

Come costruire e personalizzare un segnalibro di carta

Costruire e personalizzare un segnalibro di carta è un’operazione facile per tutti, basta munirsi di tutto ciò che serve: cartoncino, carta e forbici, per iniziare. Una volta scelto il cartoncino, servirà anche procurarsi un’immagine adatta, oppure anche una decorazione da applicare sopra, per renderlo bello e gradevole. Anche le dimensioni del segnalibro rispecchiano una scelta personale. E’ possibile realizzare un segnalibro di piccole dimensioni, quindi poco appariscente, se siamo soliti leggere libri in formato tascabile, oppure un segnalibro tradizionale, di circa 6-7 cm, oppure un segnalibro più lungo di circa 15 cm che rappresenta la dimensione standard della maggior parte dei libri. E’ possibile anche realizzare segnalibri più lunghi, tenendo però presente che poi spunterà fuori dal libro.

 

Per quanto riguarda la personalizzazione, è bene focalizzarsi sui dettagli, solitamente un segnalibro di questo genere è più appropriato per il pubblico femminile, perchè le donne amano le decorazioni, pertanto si può progettare il proprio segnalibro scegliendo della carta crespa colorata o acquistando gli adesivi per segnalibro, oppure glitter. Una volta fatta questa scelta di stile bisogna disegnare l’immagine o scrivere frasi, parole, motivi, che piacciono particolarmente, anche la celebre frase di una canzone, di un film, o di un libro stesso. Oppure si può disegnare direttamente sul cartoncino. Gli amanti delle fotografie possono anche realizzare un collage di immagini da sovrapporre alla base del cartoncino.

Chi è capace, può plastificare il segnalibro, in modo da renderlo più resistente, duraturo, senza correre il rischio di rovinarlo. Se non si è in grado di plastificarlo, basta utilizzare del nastro trasparente.

Arrivati a questo punto, mancano gli ultimi ritocchi: occorre munirsi di un punteruolo per realizzare un foro nella parte superiore del segnalibro e inserire le “code”, per  avere sempre il segno nella pagina giusta. Si possono aggiungere nastri, perline, ecc.

 

Segnalibro ad angolo

Per realizzare un segnalibro ad angolo bisogna disegnare un quadrato su un pezzo di carta di dimensioni 12×12 (consigliate), e dividerlo in quattro sezioni. Cancellare la riga superiore del quadrato più grande ottenendo così tre quadrati a forma di L.

Il quadrato in alto a sinistra deve essere diviso in diagonale dall’apice in basso a sinistra, fino a quello a destra in alto. In questo modo si ottengono due triangoli e ripetere la medesima operazione per il quadrato in basso a destra.

A questo punto, utilizzando una matita, si deve scurire il triangolo più alto e quello più basso, il risultato è quello di ottenere un triangolo con due quadrati attaccati, destro e sinistro. Seguendo il perimetro, si ritaglia la forma, eliminando i due triangoli scuri. Ne risulta una freccia che punta verso sinistra. In questo modo si è ottenuto il modello che serve a creare il segnalibro, basta prendere la forma creata e metterla sul cartoncino, infine ritagliarla. Piegare il segnalibro, facendo sovrapporre ogni triangolo verso il centro in modo sovrapposto. Con la colla fissare la parte alta del triangolo, creando una specie di piccola tasca. A questo punto non resta che decorare secondo la propria fantasia e stampare i segnalibri online.

 

Si possono realizzare anche segnalibri mediante l’utilizzo di tessuto, basta avere delle graffette che servono ad affrancare il segnalibro al libro stesso, oppure segnalibri in gomma. I segnalibri possono anche essere scaricati da internet, per un lavoro più semplice e rapido. Ma anche i vecchi segnalibri e le vecchie cartoline, possono essere trasformate in nuovi segnalibri, se sei un amante del fai-da-te, non avrai certo problemi a divertirti realizzando il tuo segnalibro personalizzato.

Post comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2015 Consorzio Universitario del Friuli